Un caso di Ermafrodito Vivente - Luigi Albano

Luigi Albano
Luigi Albano
LUIGI
LUIGI
Vai ai contenuti
CLICCA E LEGGI ONLINE
UN CASO DI ERMAFRODITO VIVENTE NEUTRO-LATERALE

Trascrizione in ortografia originale delle Memorie di un caso di Ermafrodito vivente neutro-laterale del cav. Pietro Collenza, Primo medico Capo del Servizio Sanitario dell'Ospedale Centrale della R. Marina, pubblicate nel gennaio 1953.
Un individuo raggiunge la perfezione nel momento in cui stabilisce una relazione tra se e la specie, la quale si determina nell'uomo con la secrezione dello sperma e nella donna con lo sviluppo delle ovaie e con la mestruazione.
Se i testicoli e le ovaie perdono tale attitudine, l'uomo discende alla condizione di donna e questa a quella di uomo.
L'esaminato Giuseppe Morabito partecipando degli organi dell'uno e l'altro sesso senza che alcuno dei due sia perfettamente pronunziato, appartiene alla terza specie degli ermafroditi, chiamata neutra.
Questa parola  serve ad esprimere l'idea che un individuo sia senza sesso pronunziato.
E dappoichè gli organi  preparatori  e  conservatori  a  dritta  son di  donna,  ed a sinistra d'uomo, vuolsi addimandare Neutro-laterale.
© Luigi Albano
© Luigi Albano 2017
© Luigi Albano 2017
Torna ai contenuti