Socialismo e Massoneria - Luigi Albano

Luigi Albano
Luigi Albano
LUIGI
LUIGI
Vai ai contenuti

Socialismo e Massoneria

e-books > e-books in vendita
SOCIALISMO E MASSONERIA

La presente riedizione è stata elaborata e digitalizzata sulla base dell'edizione del 1910 pubblicata in Firenze dalla Casa Editrice Italiana.

Da qualche tempo nei periodici e nelle assemblee del partito socialista è stata ripresa con vigore e con assiduità la campagna contro la Massoneria: e la questione, dibattuta su giornali e riviste, in seno a non poche Sezioni ed in qualche Congresso Regionale, sarà discussa anche nel Congresso Nazionale del prossimo ottobre.
La questione non è posta, da tutti coloro che in qualsiasi modo partecipano al grave dibattito, negli stessi termini: poiché v'è chi si limita a discutere se sia conveniente opportuno o, addirittura, se possa consentirsi che un socialista appartenga alia Massoneria: v'è invece chi (e forse sono i più) si spinge oltre e attacca violentemente la Massoneria, facendola bersaglio di accuse di ogni genere, simili o identiche a quelle che alla antica Istituzione sono soliti muovere i clericali.
Ora io non voglio indagare se tutti i socialisti che combattono la Massoneria siano in buona fede; è probabile che fra essi alcuni parlino per risentimenti, ripicchi e dispetti personali, o perché vi appartennero e rimasero delusi nella loro ambizione, o perché chiesero di entrarvi e furono respinti, o per avversione a certi determinati individui da loro conosciuti per massoni, o, erroneamente creduti tali; o, infine, per gelosia verso qualche compagno la cui influenza nella Sezione e nella citta essi attribuiscono al fatto che egli appartenga anche alia Loggia locale.
Queste sono miseriole ed io, ripeto, non voglio occuparmene: son certo che fra i socialisti avversi alla Massoneria vi sono egregi e valorosi compagni in perfetta buona fede, e mi pare che questi meritino che i socialisti massoni accettino a viso aperto la discussione proposta e diano loro gli elementi perché tale discussione avvenga con obiettività e serenamente...
Torna ai contenuti