pettirosso - Luigi Albano

Luigi Albano
Luigi Albano
LUIGI
LUIGI
Vai ai contenuti

pettirosso

percorsi > leggende
La Leggenda del Pettirosso e della Rondine.

In alcuni paesi del Veneto dove le rondini, gli useleti del madona, sono molto rispettati ancora al giorno di oggi in relazione a una superstizione e venerazione, si racconta questa leggenda: mentre gesù Cristo moriva sulla croce, nella natura sconvolta molti uccelli volavano stridendo intorno al patibolo; fra gli altri, il pettirosso allora tutto grigio, che conservò poi sempre sul petto l'impronta di una macchia di sangue.

La rondine, che nell'atmosfera greve dell'uragano sfiora nel volo la terra, e annuncia l'arrivo della pioggia, passò vicino alla Madre di Dio, piangente ai piedi della croce, in quell'istante molte delle sue penne tutte nere e azzurrognole divennero bianche come la neve, immacolate come le lacrime della Vergine Maria.

E da quel giorno la rondine ebbe le penne bianche e fu chiamata: dela Madona.
Torna ai contenuti