Curiosità - Luigi Albano

Luigi Albano
Luigi Albano
LUIGI
LUIGI
Vai ai contenuti

La fine di Sisara

Luigi Albano
Pubblicato da in la storia biblica ·
Sisara fuggì a piedi e stanco e trafelato dalla fatica giunse alla tenda di Jaele moglie di Haber, discendente da Hobab cognato di Mosè e capo di una piccola tribù di Cinei che si era stanziata presso Cades al Libano, cioè presso a Dan ove i Mosaidi avevano un tempio di cui erano pontefici.

Il marito, quantunque in apparenza alleato o vassallo di Jabin, era andato al campo coi ribelli.

Jaele fece buona accoglienza a Sisara; il quale dopo essersi rinfrescato con del latte, si avvolse in un mantello e si gettò a dormire.

Allora la donna, tratto un chiodo dalla tenda e conficcatoglielo nella fronte, lo inchiodò al suolo.

Convien credere che Sisara avesse inferita qualche grave offesa a Jaele, o che lei avesse alcun altro grave motivo per violare in un modo così flagrante il diritto sacro dell'ospitalità.

Aurelio B.G. 1851 (Compendio Biblico)



© Luigi Albano
© Luigi Albano 2017
© Luigi Albano 2017
Torna ai contenuti