finalità - Luigi Albano - Sito Ufficiale - edizioni digitali opere di pubblico dominio che corrono il rischio di essere dimenticate.

Luigi Albano
Luigi Albano
Vai ai contenuti

Menu principale:

chi sono



La stampa a caratteri mobili venne introdotta nel 1455 da Gutenberg con la pubblicazione della Bibbia a 42 linee, nel 1830 sostituita dalla stampa meccanica, anno considerato convenzionalmente dagli specialisti del digital libraries il terminus ante quem, con il quale ha fine l’epoca del libro antico.

Quindi per libri antichi si intendono tutte le edizioni stampate tra il 1455 e il 1830.

Per natura il libro antico è un oggetto vetusto, veicolo di idee che per la sua rarità e delicatezza è di dominio pressoché assoluto degli istituti culturali.

Infatti: libri, raccolte, documenti, giornali e quanto altro sono custoditi in centinaia di migliaia di biblioteche, archivi, collezioni private e università, sparsi in tutto il mondo che per la molteplicità delle volte non sono accessibili alle persone comune per distanza o per altro.

Tramite la loro elaborazione in digitale e la successiva pubblicazione si permette a tutti di prendere visione di questi libri che hanno segnato parte della storia dell'essere umano.

Il mio obbiettivo è quello di trasmettere cultura tramite la trascrizione in digitale e successiva pubblicazione delle opere di pubblico dominio che corrono il rischio di essere dimenticate.


© 2017 Luigi Albano - All rights reserved
Torna ai contenuti | Torna al menu